Come certificarsi

Questa pagina contiene le principali informazioni relative al programma di certificazione del PMI. Per i dettagli è consigliabile consultare l’apposito handbook di ogni certificazione o credenziale, direttamente dal sito del PMI (http://www.pmi.org/Certification.aspx).

Di solito, le  certificazione PMI hanno tre requisiti:

  1. Titolo di studio
  2. Esperienza sul campo
  3. Formazione specifica

Questi tre requisiti vanno auto dichiarati in un modulo online (apply) accessibile dal sito del PMI.

Il PMI verifica formalmente l’idoneità del candidato e ad almeno il 10% di essi  richiede un audit, ossia le evidenze oggettive di quanto dichiarato.

Superato il controllo amministrativo, viene richiesto il pagamento della quota di esame  e successivamente viene inviata la lettera di ammissione contenente il codice di prenotazione esame presso un Centro Prometric in tutto il mondo, da utilizzare entro un anno dalla data di ammissione.

La durata dell’esame ed il numero di domande  per ogni certificazione sono specificati nel rispettivo handbook, un file PDF scaricabile direttamente dai rispettivi Quick Links:

Di questi sette riconoscimenti, due (CAPM e PMI-ACP) sono “Certificazioni” e le altre cinque sono “Credenziali”.

Le certificazioni e le credenziali PMI si distinguono per il loro sviluppo e applicazione a livello internazionale in tutti i settori di industria. La forza di una credenziale PMI è che è portabile non essendo legata ad un singolo metodo, standard o organizzazione.

Il programma di certificazione PMI garantisce che tutti i possessori di una  certificazione o di una credenziale hanno dimostrato di possedere le competenze attraverso un esame corretto e valido.

Il programma di certificazione viene mantenuto da centinaia di esperti, possessori di certificazioni e credenziali, i quali propongono e rivedono le domande di esame. Essi rappresentano la diversità del mercato del PMI, in quanto provengono da tutto il mondo e da qualsiasi industria e a qualsiasi livello di esperienza.

In particolare, lo schema della credenziale PMP è accreditato dall’American National Standards Institute (ANSI) rispetto alla International Organization for Standardization (ISO) 17024.

Inoltre l’esame PMP ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001:2008.

La credenziale PMP, globalmente riconosciuta e richiesta, dimostra a impiegati, clienti e colleghi che un project manager possiede conoscenze, esperienza e competenze per portare un progetto al successo.  Chi possiede una credenziale PMP è ben posizionato per l’incarico di guidare un team di progetto e raggiungere i risultati del progetto con successo.

La credenziale PMP riconosce la competenza di un individuo di svolgere il ruolo  di project manager, specificatamente nel guidare e dirigere progetti, con evidente differenza di salario rispetto a chi non possiede tale credenziale.

I passi da fare
Per conseguire uno qualsiasi dei tipi di certificazione o credenziale proposti dal PMI®  occorre seguire un procedimento ben preciso:

  1. Decidere quale certificazione è adatta alle proprie esigenze.
  2. Verificare se si hanno tutti  i requisiti richiesti per il tipo di certificazione prescelta.
  3. Compilare l’apposito modulo di richiesta (Apply Online),  riportando le esperienze professionali complessive e la ripartizione per dominio di conoscenza.
  4. Prima della sottomissione del modulo viene richiesto di leggere e accettare il Codice Etico e l’Accordo per il Rinnovo, disponibile sul sito del PMI o nell’handbook.
  5. Attendere la richiesta di pagamento della quota di esame entro 5 giorni, se il candidato non è stato estratto per l’Audit PMI (la quota di esame è ridotta per chi è già membro del PMI.
  6. Al ricevimento del pagamento, il PMI invia la  lettera di ammissione “Eligibility Letter” che contiene il codice per prenotare l’esame presso un Centro Pormetric entro un anno,  ed in particolare la lettera contiene:  PMI® IDENTIFICATION CODE: ……………………..; EXAM: CAPM, PMP, PgMP; FIRST LANGUAGE: ENGLISH; SECOND LANGUAGE: lingua di supporto scelta; EXPIRATION DATE: …………………..
  7. Quando riteniamo di avere la preparazione adeguata possiamo prenotare l’esame direttamente dal sito Prometric (www.prometric.com/PMI) scegliendo la sede e il giorno in cui sostenere l’esame. In Italia Prometric è presenta a Roma e Milano.
  8. Sostenere l’esame, di solito in modalità online (CBT) e attendere il risultato. A fine sessione il sistema comunica direttamente il risultato: Passed o Failed. Se si supera l’esame, entro una quindicina il PMI aggiunge il nominativo al registro delle persone certificate e invia per posta il diploma ed il dettaglio dei risultati dell’esame.
  9. L’esame prevede una durata  (es. PMP = 4 ore) ed un numero di domande (es. PMP = 200) di cui alcune sono pre-test, ossia non contribuiscono al risultato dell’esame, ma non è dato sapere quali sono. Non sono previsti intervalli, anche se è ammesso uscire se necessario, ma senza fermare il tempo. L’esame è preceduto da 15 minuti di ambientazione per adeguarsi nella postazione di esame. Non è consentito nessun testo  o appunti.
  10. Per ogni tipo di esame è previsto un Examination Content Outline  con le percentuali di domande relative ad ogni gruppo di processi. Ad esempio, per la credenziale PMP è prevista la seguente distribuzione:

Domini  

Percentuale
di Domande 

Initiation

13%

Planning

24%

Executing

30%

Monitoring and Controlling

25%

Closing

8%

Totale

100%

Come si supera l’esame

Da Agosto 2011, il PMI ha istituito un sistema di valutazione dei risultati così articolato:

A fine esame ONLINE, il sistema fornisce  una copia dei risultati dove oltre a Passed o Failed viene fornita la performance per ognuno dei domini.

Il risultato finale dipende dalla prestazione complessiva basata su tre livelli di “proficiency” ottenuti per ogni area di conoscenza:

  • Proficient – prestazione sopra la media
  • Moderately Proficient – prestazione nella media
  • Below Proficient – prestazione sotto la media.

In caso di esito “Failed” queste informazioni aiutano a capire su quale aree bisogna migliorare.

Entro circa 10 giorni dall’esame, queste informazioni sono online sul sito del PMI.

Per l’esame PBT (ancora possibile) i tempi sono diversi.

Come prepararsi per l’esame

Occorre considerare la preparazione del proprio esame come un vero e proprio progetto individuale con piano di lavoro e punti di verifica.

L’esame può essere preparato in diversi modi, tra cui:

  • Lo studio autodidatta, procurandosi i testi oggetto del programma di esame.
  • Lo studio online attraverso corsi di formazione accreditati al programma REP
  • La partecipazione ad un corso standard in aula, tenuto da scuole di formazione qualificate.

Il PMI, quale organismo di certificazione , delega la formazione ai suoi  Registered Education Provider (REP). I  REP presentano i propri corsi di formazione preventivamente al PMI, il quale li accredita e accetta direttamente le PDU che le scuole rilasciano a fronte dei corsi seguiti.

I REP PMI sono organizzazioni che il PMI ha accreditato per la fornitura di formazione sul project management e per il rilascio delle professional development unit (PDU) per soddisfare il requisito di formazione continua necessario per mantenere le certificazioni possedute.

Per ottenere la qualifica di REP del PMI occorre soddisfare o superare rigorosi standard di qualità e efficienza secondo criteri rigidi stabiliti dal PMI.

Alla data (2014) ci sono più di 1.600  REP in oltre 80 Nazioni. Tra i REP vi sono scuole di formazione commerciali, collegi e università, corporazioni, agenzie statali e governative.

Il PMI esercita un controllo stretto sui REP sottoponendoli a revisione ogni tre anni.

Una volta scelto il metodo di studio, bisogna familiarizzare con la logica del PMBOK ® Guide.

Può essere di grande aiuto munirsi di un simulatore d’esame affidabile per verificare la propria capacità di rispondere a domande per singoli domini e per sottoporsi almeno 2-3 volte ad un esame completo basato su 200 domande da rispondere nelle 4 ore.

Le simulazioni oltre ad aiutare  a capire come reagisce il vostro organismo sotto stress,  consentono di verificare il livello di allineamento alla logica contenuta nel PMBOK Guide

La lingua

All’atto compilazione del modulo di apply, è possibile scegliere anche una seconda  lingua, oltre alla lingua Inglese. Operando questa scelta le domande resteranno in Inglese, ma all’occorrenza si potrà consultare la traduzione in Italiano. In ogni momento, attraverso l’interfaccia grafica, è possibile accedere alla finestra con la traduzione in Italiano. In caso di incertezza interpretativa, fa sempre fede la versione originale in lingua Inglese.

One Comment su “Come certificarsi”

  1. Fabrizio Nanni 10 ottobre 2015 a 7:33 pm #

    Buonasera, vorrei segnalare una grave imprecisione riportata su questa pagina.
    Mi riferisco alla frase: “Inoltre l’esame PMP ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001:2008”. La certificazione ISO 9001:2008 è una certificazione di sistema e non di processo, di prodotto o di servizio. Non si può scrivere che la PMP è certificata, semmai è il PMI (cioè l’organizzazione in toto) ad essere certificata secondo lo standard ISO 9001:2008. Vi consiglio di rimuovere l’errore (è presente anche nel sito del PMI in inglese).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: