Il linguaggio del/nel progetto: con le parole si gioca ma non si scherza!

Giovedì 13 marzo, presso La Feltrinelli di Pescara, che ringraziamo per aver ancora una volta ospitato le nostre “Letture di PM”, abbiamo trascorso due ore in piacevole compagnia, quella di Stefano Setti, autore del libro “Il linguaggio del progetto. Riflessioni intorno al project management”, edito da Franco Angeli.

Stefano ci ha sapientemente e brillantemente accompagnato in una riflessione sul tema delle parole e del linguaggio del/nel progetto.

Le parole hanno a che vedere con il nostro comportamento e con la nostra onestà a perseguire i nostri obiettivi”. Fin dalle sue prime battute Stefano dichiara che parlare di parole e linguaggio significa necessariamente entrare in contatto con le sfide dell’etica, ricordando il nostro Code of Ethics and Professional Conduct (CEPC) per l’impegno nella divulgazione dell’etica professionale, elogiandone il “dono” della sintesi.

Abbiamo ripercorso alcuni concetti base della disciplina del project management (naturalmente partendo da “Progetto, in che senso?”) evidenziandone l’importanza che assumono il linguaggio e le parole. Una modalità inusuale per inquadrare le proprie conoscenze in uno schema nuovo, orientato al linguaggio.

Bisogna aver cura delle parole, saper giocare con esse ma senza scherzare.” Stefano ci ha accompagnato nell’esplorazione del mondo del linguaggio nel progetto, muovendosi da un’analisi diretta del potere delle parole e dalla necessità di averne cura. Qualunque sia il nostro ruolo entro o fuori il progetto, le parole sono tutto ciò che abbiamo per produrre senso.

Sì, delle parole bisogna averne cura. “Le parole assomigliano alle persone. Nascono, vivono e muoiono.” Eravamo abituati a riflettere sulla comunicazione (organizzativa, tra gruppi, interpersonale) quale forse il fattore più importante per il successo dei progetti. Ringraziamo Stefano per averci accompagnato in questa riflessione che si distacca dalle tecniche e dagli strumenti per una comunicazione efficace per indagare l’importanza delle parole e la loro potenza all’interno della dimensione progettuale.

Comitato Abruzzo Molise

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: