Lean & Digitize Strumenti e metodologie

Segnaliamo ai nostri iscritti due interessanti volumi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bernardo Nicoletti, “La metodologia del Lean & Digitize”, FrancoAngeli, Milano, 2010, pag. 320, € 37, e

Bernardo Nicoletti, “Gli strumenti del Lean & Digitize”, FrancoAngeli, Milano, 2010, pag. 368, € 44.

 Questi due volumi presentano una metodologia integrata e gli strumenti per la sua applicazione utili per ottenere la soddisfazione dei clienti, dei soci e del personale. La metodologia è indicata come Lean & Digitize. Essa è basata sul principio di snellire prima di tutto i processi e poi automatizzarli. Si sposa molto bene con metodologie di sviluppo dei progetti quali propugnate e certificate dall’IPMA  (International Project Management Association).

L’autore è Bernardo Nicoletti, membro del Consiglio Direttivo della Sezione Informatica dell’Animp. Quest’ultima sostiene la metodologia e la relativa certificazione in IPMA.

Bernardo Nicoletti presenta la metodologia del Lean & Digitize basandosi su un attento esame degli studi di miglioramento dei processi e di automazione della gestione, sull’analisi delle Best Practice e, soprattutto, su di una lunga sperimentazione personale nelle e con le aziende con cui ha lavorato. Egli infatti ha maturato numerose e concrete esperienze nell’applicazione delle metodologie del Lean Thinking e di Six Sigma. E’ stato inoltre responsabile di progetti informatici e di trasformazione, sia in ambito nazionale sia internazionale.

La metodologia del Lean & Digitize si basa sull’effettuare un miglioramento dei processi prima di passare all’automazione degli aspetti adatti a un trattamento automatico. La metodologia ha dimostrato la sua efficacia sia per aziende manifatturiere sia per organizzazioni di servizi. I benefici tendono ad essere grosso modo connessi per il 50% sul miglioramento organizzativo e fisico del processo e per il 50% sull’automazione. Il ritorno sugli investimenti si è realizzato in pochi mesi rispetto agli anni delle metodologie tradizionali.

Nel primo volume, è presentata la metodologia del Lean & Digitize basandosi su un attento esame degli studi di miglioramento dei processi e di automazione della gestione. La metodologia ha dimostrato la sua efficacia sia per aziende manifatturiere sia per organizzazioni di servizi. Esso copre una serie di aspetti rilevanti: una presentazione di dettaglio della metodologia e la sua genesi dagli sviluppi delle metodologie di gestione della qualità e dello sviluppo dei sistemi informativi, dalla gestione e organizzazione del progetto, alla comunicazione, e al controllo economico. Il volume descrive la metodologia e la sua applicazione ma indica anche le maniere di garantire il successo nella sua utilizzazione. Si spinge anche a prevederne i suoi sviluppi nel breve e medio termine. Nel capitolo sulla gestione di un progetto di Lean & Digitize, introduce al mondo della certificazione del project management e quindi all’IPMA come uno degli strumenti di successo anche per progetti di grande dimensione e complessità.

Il secondo volume descrive gli strumenti per l’applicazione della metodologia. Sono presentati gli strumenti che aiutano ad applicare la metodologia di Six Sigma, utilizzare il pensiero snello (Lean Thinking) e combinarli nel Lean & Digitize per ottenere i migliori risultati dal punto di vista dell’efficacia sul mercato, l’efficienza interna e l’economicità di gestione. Il Lean & Digitize si basa su un approccio integrato delle metodologie del Six Sigma per il miglioramento della qualità e la riduzione della variabilità, del Lean Thinking per la riduzione dei tempi di ciclo e dell’automazione gestionale per trattare gli aspetti che beneficiano da tale digitalizzazione. Nel volume, si offre un ventaglio di strumenti sul come fare fronte alle diverse situazioni e tener conto dei diversi componenti.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: